#dischifreschi del mese | parte 2 | Aprile 2018

martedì, 10 Aprile 2018 | #dischifreschi, Blog | di

Dopo aver esplorato l’Inghilterra sulle note di Zola Blood ed Oscar Jerome, oggi continuiamo il nostro viaggio alla scoperta della nuova generazione di artisti più promettenti d’Europa, accompagnati da Pendentif e The Nightcrawler.

After exploring England and discovering Zola Blood and Oscar Jerome, today we will get back to our journey to find the new generation of European artists. This week, we will talk about Pendentif and The Nightcrawler.

Pendentif – Vertige Exhaussé

I Pendentif sono una band formatasi nel 2010 a Bordeaux, in Francia, ed affermatasi subito entro i confini nazionali come una delle migliori promesse della “French new-wave” grazie al loro album d’esordio: “Mafia Douche”, nel quale la band ha cercato di dare nuova linfa al pop francese, considerato troppo spesso banale e ansiogeno.

Nel 2018 esce il loro secondo lavoro, Vertige Exhaussé, considerato da noi come una delle migliori uscite dell’anno.
Vertige Exhaussè è un disco dalle mille sfaccetature ed influenze, nel quale il pop di Saint-Etienne si mimetizza tra le sonorità contemplative di Toro Y Moy e la sensualità di Blood Orange.
In un ambiente come quello musicale europeo, nel quale il Pop fa ancora da padrone ed il Rap sta diventando il nuovo standard radiofonico, infatti lo scopo dei Pendentif è quello di emergere e creare qualcosa di nuovo, suscitando già dal primo ascolto nella mente dell’ascoltatore una vastità di colori, suoni ed immagini che sicuramente riusciranno a colpirvi (e a farvi girare la testa!)

Pendentif is a band founded in 2010 in Bordeaux, in France, soon well-known in their own country as one of the future stars of the “French new-wave” thanks to their debut album: “Mafia Douche”, in which the band tried to give a new life to French pop music, too often considered trivial.

In 2018 their second album, Vertige Exhaussé, is released. We think it’s one of the best albums released this year.
Vertige Exhaussé is a very complex album with a lot of influences from other artists, and in the album Saint-Etienne’s pop is mixed with Toro Y Moy’s contemplative sounds and Blood Orange’s sensuality.
In the field of European music, in which pop music is still the most listened to genre and rap is the new radio standard, Pendentif’s aim is to rise and create something new, trying to make the listener think of a plethora of colors, sounds and images that will woo you (and will make your head spin!)

Link all’ascolto: Spotify

 

The Nightcrawler – Beware of the Humans

L’universo dei Nightcrawler è cupo e misterioso.
La band spagnola formatasi nel 2014, ha infatti sempre tratto inspirazione dalle pellicole horror e le sci-fi degli anni 80, nella creazione di una sonorità che sta velocemente affermandosi come tra le più riconoscibili in Europa.

Il Loro ultimo lavoro, Beware of the Humans, uscito quest’anno per Electronic Purification Records, è una delle opere più sconvolgenti – ed affascinanti – che ascolterete nel 2018.
L’opera dei Nightcrawler spazia tra i diversi ambiti artistici, ed il suo messaggio volto alla critica del “lato oscuro” della società impregna profondamente l’aspetto sonoro e grafico dell’album.

Beware of the Humans è un disco rischioso e sperimentale, che si allonatana dalle sonorità tipicamente Synthwave dei suoi predecessori.
Per la sua realizzazione i Nightcrawler si sono avvalsi della collaborazione di artisti di calibro internazionale, quali Jared Kyle, leader della band synthpop dei Dead Astronauts, Vincenzo Salvia e della enigmatica cantante francese Celine.

I più fortunati di voi riusciranno ad ascoltare i Nightcrawler questa estate live al Primavera Sound di Barcellona.

The Nightcrawler’s world is dark and mysterious.
The Spanish band, founded in 2004, has always been inspired by horror and sci-fi movies from the ‘80s to create a sound that is becoming one of the most recognizable sound in Europe.

Their last album, Beware of the Homans (Electronic Purification Records, 2018) is one of the most shocking – and fascinating- albums released this year.
The Nightcrawler’s album is made up by different kinds of art, and its criticism against the dark side of society is deeply rooted in the sounds and in the cover art of the album itself.

Beware of the Humans is a risky and experimental album that gets away from the typical Synthwave sounds of the previous albums.
To make the album, The Nightcrawler collaborated with worldwide famous artists like Jared Kyle, leader of the synthpop band ‘Dead Astronauts’, Vincenzo Salvia and the enigmatic French singer Celine.

If you’re lucky, you will have the chance to listen to them live this summer, at the Primavera Sound Festival in Barcelona.

Link all’ascolto: Spotify